Adenoma ipofisario

L'adenoma ipofisario è un tumore benigno di natura non nervosa ma epiteliale che origina dalla ghiandola ipofisi. E' un tumore a lenta crescita e costituisce circa il 10% dei tumori intracranici. E' più frequente nelle donne in età fertile. Il carcinoma ipofisario è la rara forma maligna di adenoma ipofisario.

L'ipofisi è una piccola ghiandola situata alla base del cervello cui è collegata da una struttura prevalentemente vascolare detta peduncolo ipofisario. L'ipofisi produce ormoni che servono a decodificare gli ordini del cervello per le altre ghiandole dell'organismo: tiroide, ovaie, testicoli, surreni, mammelle, oltre all'ormone che regola la crescita e che agisce direttamente sugli organi bersaglio.

Posizione:

La maggior parte degli adenomi ipofisari crescono nei due terzi anteriori della ghiandola pituitaria. Questi tumori sono classificati come "secernenti" e "non secernenti". La differenza è assai importante perché i primi si manifestano con una sintomatologia da eccessiva produzione di ormone e quindi con una sindrome di tipo endocrinologico, mentre i secondi si manifestano con i segni di una massa intracranica ed eventualmente con una sindrome endocrinologia da ridotta funzione dell'ipofisi e delle ghiandole bersaglio, per la compressione cronica sul tessuto sano.

Sintomi:

I sintomi sono provocati dal tumore in crescita che spinge sulle strutture circostanti. Questa pressione può provocare mal di testa, disturbi visivi e cambiamenti comportamentali.

I tumori, a seconda che siano "secernenti" o "non secernenti", possono produrre quantità eccessive di ormone o diminuire  la quantità di ormone prodotta. Gli ormoni più comunemente colpiti includono: ormone della crescita (che regola l'altezza e la struttura del corpo), prolattina (che controlla l'allattamento o la produzione di latte), ormoni sessuali (che controllano il ciclo mestruale e altre funzioni sessuali), ormoni tiroidei (che controllano la funzionalità della tiroide), ormoni della ghiandola surrenale e vasopressina (un ormone coinvolto nell'equilibrio idrico ed elettrolitico).

I sintomi di adenoma ipofisario e carcinoma ipofisario sono identici.

Trattamento:

Poiché l'ipofisi influisce su molte delle funzioni del corpo, è necessario un approccio multidisciplinare al trattamento del tumore per garantire il miglior risultato possibile.

Il trattamento dell'adenoma o del carcinoma ipofisario quando possibile prevede un intervento chirurgico per rla sua rimozione. In alcuni casi, tuttavia, si preferisce usare la chemioterapia per ridurre le dimensioni del tumore senza chirurgia. La radioterapia può essere utilizzata per trattare un tumore persistente e / o ricorrente che non risponde ai farmaci. La terapia ormonale sostitutiva è spesso prescritta a seguito di chirurgia e / o radioterapia.

Incidenza:

I tumori ipofisari rappresentano dal 9% al 12% di tutti i tumori cerebrali primari. Possono verificarsi a qualsiasi età, ma sono più comuni nelle persone anziane. Le donne sono più colpite rispetto agli uomini, in particolare durante gli anni fertili.
 

È importante ricordare che le informazioni che presentiamo sono offerte per un  orientamento generale e  in nessun caso possono sostituire una consulenza medica specialistica. Se hai domande sui sintomi, la diagnostica o i trattamenti dei tumori del cervello ti preghiamo di contattare il tuo medico.

 

Questo sito usa i cookie per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.