Campi elettrici TTF

I dispositivi a TTF sono una tecnica relativamente nuova e non invasiva per gli adulti affetti da glioblastoma. Utilizzano dei campi elettrici alternati che bloccano la divisione cellulare tumorale o provocano la morte cellulare, impedendo così al tumore di crescere o diffondersi così rapidamente. Sono studiati per l'uso da parte di adulti di età pari o superiore a 18 anni con:

  • Glioblastoma di nuova diagnosi, in aggiunta alla chiemioterapia con temozolomide, dopo l'intervento chirurgico e la radioterapia, oppure con
  • Glioblastoma ricorrente.

Come si utilizza?

L'uso del TTF richiede una serie di cerotti adesivi o bende che trattengono dischi ceramici isolati, chiamati "array di trasduttori", sulla testa rasata, formando quello che sembra un berretto del cranio. Gli array sono collegati da fili a un dispositivo portatile alimentato a batteria che viene trasportato in una borsa a tracolla o in uno zaino.

Il dispositivo alimentato a batteria, noto anche come Optune®, crea campi elettrici alternati, chiamati Tumor Treating Fields o TTF. Questi campi sono a bassa intensità e ostacolano il processo di divisione cellulare nelle cellule in rapida divisione, come le cellule tumorali. Il TTF viene applicato ad una frequenza che colpisce specificamente le cellule di glioblastoma. Le cellule cerebrali adulte normali abitualmente non si dividono, quindi si pensa che non siano influenzate dal TTF.

Per ottenere la migliore risposta al trattamento, Optune® deve essere indossato continuamente e per almeno 18 ore al giorno. Questo perché, a differenza di un farmaco, gli effetti del TTF sulle cellule del glioblastoma si verificano solo quando il trattamento è attivo. La durata totale del trattamento sarà determinata dal medico.

Gli array devono essere cambiati e il cuoio capelluto rasato, una o due volte alla settimana, per assicurarsi che venga mantenuto un buon contatto con il cranio.

E' disponibile in Italia?

Il dispositivo Optune® è approvato dalla FDA (Food & Drug Administration) negli Stati Uniti; e ha ottenuto il marchio CE nell'Unione Europea. Ciò significa che negli Stati Uniti è considerato "sicuro ed efficace" e mentre l'Unione Europea ne certifica i requisiti essenziali per la salute e la sicurezza.

Attualmente è autorizzato in Germania, Austria e Svezia, Israele, Stati Uniti e Giappone. In Germania, Israele e negli Stati Uniti il trattamento viene rimborsato dal sistema sanitario. Il costo per i privati è di circa 20.000 €/mese.

Poiché il dispositivo ha il marchio CE, i pazienti italiani possono utilizzarlo privatamente su prescrizione medica. Se vogliono, possono richiedere il rimborso alla ASL di residenza che decide caso per caso, ma sempre sulla base della prescrizione di uno specialista ospedaliero.

Quali sono i risultati negli studi clinici?

Sono stati condotti alcuni studi clinici su Optune® nel glioblastoma di nuova diagnosi e ricorrente. I risultati mostrano una sopravvivenza prolungata nei pazienti di nuova diagnosi con glioblastoma trattati insieme alla temozolomide (TMZ). Questi pazienti hanno un tasso di sopravvivenza a 5 anni del 13% rispetto al 5% dei pazienti di controllo, che non usano Optune®.

La sopravvivenza media (mediana) complessiva, dall'inizio del trattamento, è stata di 20,9 mesi nei pazienti trattati con Optune® più TMZ, rispetto ai 16 mesi nei pazienti trattati solo con TMZ.

Quali sono gli effetti collaterali?

Gli effetti collaterali più comuni sono l'irritazione cutanea da lieve a moderata sul cuoio capelluto e sul mal di testa. Se usato con chemioterapia, conteggio delle piastrine nel sangue basso, nausea, costipazione, vomito, stanchezza, convulsioni e depressione. Altri effetti collaterali, che possono essere dovuti all'uso del dispositivo, includono contrazioni muscolari, ulcere cutanee e malessere (sensazione generale di malessere).

È importante ricordare che le informazioni che presentiamo sono offerte per un  orientamento generale e  in nessun caso possono sostituire una consulenza medica specialistica. Se hai domande sui sintomi, la diagnostica o i trattamenti dei tumori del cervello ti preghiamo di contattare il tuo medico.

Questo sito usa i cookie per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.