Una delle prime cose che un amico o un familiare ti dirà dopo aver appreso che ti è stato diagnosticato un tumore al cervello è: "Cosa posso fare per aiutarti?" E tu sarai tentato di rispondere: "Oh, nulla in questo momento. Ce la caviamo.". E’ comprensibile sentirsi a disagio per farsi aiutare nelle attività quotidiane, tuttavia pensa che quando si è sotto terapia o nella convalescenza dopo un intervento chirurgico una mano amica può fare molto comodo. E permettere che gli altri ti aiutino li fa sentire parte della tua vita e di fare qualcosa per alleviare le tue preoccupazioni.

Immagina di cosa hai bisogno e chiedi

Di a un amico che si offre di aiutare che lui o lei può guardare i tuoi figli mentre sei dal medico. Suggerisci a un altro amico che può portare a spasso il cane, o fare la spesa, oppure i lavori in giardino - cose che in questo momento non riesci a fare. Oppure, se hai solo bisogno di un amico per uscire a cena e parlare, non aver paura di chiedere anche questo. Ricorda, la maggior parte delle persone vuole sentirsi utile e aspetta solo che tu chieda.

Scegli diverse persone

Non appoggiarti troppo su una sola persona se puoi evitarlo. Invece, chiedi aiuto a persone diverse. Gioca sui loro punti di forza: se un amico è preciso e metodico, quale scelta migliore per aiutarti a organizzare le bollette, le fatture e la banca. Se un altro è da poco in pensione e ha più tempo, può essere la persona perfetta per accompagnarti dal medico.

Fatti accompagnare alle visite mediche da un familiare o un amico

Spesso, soprattutto all'inizio, ci si sente sopraffatti ed è difficile prestare attenzione a tutte le sfumature delle parole del medico. Un accompagnatore può aiutarti a ricordare dettagli o domande che hai dimenticato, o rassicurarti dopo, se hai male interpretato quello che ha detto il medico. E può essere una grande fonte di supporto emotivo.

Mantieni una vita normale il più possibile

I bambini hanno bisogno di una routine e gli adulti spesso trovano nella routine un punto fermo nella vita di tutti i giorni. Per quanto è possibile, incoraggia la tua famiglia ad andare avanti - vedere gli amici, fare sport, guardare la partita o un film - senza sentirsi in colpa. E tu unisciti a loro quando ti puoi prendere un po’ di "vacanza" dalla diagnosi.

 

È importante ricordare che le informazioni che presentiamo sono offerte per un  orientamento generale e  in nessun caso possono sostituire una consulenza medica specialistica. Se hai domande sui sintomi, la diagnostica o i trattamenti dei tumori del cervello ti preghiamo di contattare il tuo medico.

Chi è online

Abbiamo 77 visitatori e nessun utente online

IRENE News

Petizione Online per la Continuità Assistenziale Petizione Online per la Continuità Assistenziale I malati di tumore cerebrale hanno bisogno di cure domiciliari specializzate: medico, infermiere, ...
Una Buona Causa Una Buona Causa AL GALOPPO CON EDDY leggi la storia della nostra amica Ilaria... C’è chi conosce la mia storia...
Concerto di Natale 2017 Concerto di Natale 2017 Il Concerto di Natale è un evento di raccolta fondi per finanziare i progetti di IRENE, e sarà...

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Dona il 5x1000 ad IRENE onlus

Diventa socio

Portale di Neuro-Oncologia

Portale di Neuro-Oncologia

Visita il nuovo Portale di Neuro-Oncologia del UOSD Neurologia dell'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena
Link: portaleneuroncologia.it

IRE - Istituto Nazionale Tumori Regina Elena

Questo sito usa i cookie per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.