Una delle prime cose che un amico o un familiare ti dirà dopo aver appreso che ti è stato diagnosticato un tumore al cervello è: "Cosa posso fare per aiutarti?" E tu sarai tentato di rispondere: "Oh, nulla in questo momento. Ce la caviamo.". E’ comprensibile sentirsi a disagio per farsi aiutare nelle attività quotidiane, tuttavia pensa che quando si è sotto terapia o nella convalescenza dopo un intervento chirurgico una mano amica può fare molto comodo. E permettere che gli altri ti aiutino li fa sentire parte della tua vita e di fare qualcosa per alleviare le tue preoccupazioni.

Immagina di cosa hai bisogno e chiedi

Di a un amico che si offre di aiutare che lui o lei può guardare i tuoi figli mentre sei dal medico. Suggerisci a un altro amico che può portare a spasso il cane, o fare la spesa, oppure i lavori in giardino - cose che in questo momento non riesci a fare. Oppure, se hai solo bisogno di un amico per uscire a cena e parlare, non aver paura di chiedere anche questo. Ricorda, la maggior parte delle persone vuole sentirsi utile e aspetta solo che tu chieda.

Scegli diverse persone

Non appoggiarti troppo su una sola persona se puoi evitarlo. Invece, chiedi aiuto a persone diverse. Gioca sui loro punti di forza: se un amico è preciso e metodico, quale scelta migliore per aiutarti a organizzare le bollette, le fatture e la banca. Se un altro è da poco in pensione e ha più tempo, può essere la persona perfetta per accompagnarti dal medico.

Fatti accompagnare alle visite mediche da un familiare o un amico

Spesso, soprattutto all'inizio, ci si sente sopraffatti ed è difficile prestare attenzione a tutte le sfumature delle parole del medico. Un accompagnatore può aiutarti a ricordare dettagli o domande che hai dimenticato, o rassicurarti dopo, se hai male interpretato quello che ha detto il medico. E può essere una grande fonte di supporto emotivo.

Mantieni una vita normale il più possibile

I bambini hanno bisogno di una routine e gli adulti spesso trovano nella routine un punto fermo nella vita di tutti i giorni. Per quanto è possibile, incoraggia la tua famiglia ad andare avanti - vedere gli amici, fare sport, guardare la partita o un film - senza sentirsi in colpa. E tu unisciti a loro quando ti puoi prendere un po’ di "vacanza" dalla diagnosi.

 

È importante ricordare che le informazioni che presentiamo sono offerte per un  orientamento generale e  in nessun caso possono sostituire una consulenza medica specialistica. Se hai domande sui sintomi, la diagnostica o i trattamenti dei tumori del cervello ti preghiamo di contattare il tuo medico.

Chi è online

Abbiamo 85 visitatori e nessun utente online

IRENE News

NEWS - Valutazione della tossicità dei farmaci oncologici da parte dei pazienti NEWS - Valutazione della tossicità dei farmaci oncologici da parte dei pazienti Disponibile da oggi in lingua italiana lo strumento che rende il malato di tumore protagonista della...
NEWS - Nuove Linee Guida per le cure palliative nel Glioma NEWS - Nuove Linee Guida per le cure palliative nel Glioma     Pubblicato su Lancet Oncology lavoro coordinato da Andrea Pace NUOVE LINEE GUIDA PER LE CURE...
NEWS - Dalla mia finestra, un libro di Valeria Farina NEWS - Dalla mia finestra, un libro di Valeria Farina Dalla mia finestra è la raccolta di 100 brevi racconti di ispirazione autobiografica, scritti dalla...

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Dona il 5x1000 ad IRENE onlus

Diventa socio

Portale di Neuro-Oncologia

Portale di Neuro-Oncologia

Visita il nuovo Portale di Neuro-Oncologia del UOSD Neurologia dell'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena
Link: portaleneuroncologia.it

IRE - Istituto Nazionale Tumori Regina Elena

Questo sito usa i cookie per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.