IBTA e-News Febbraio 2020

 

 

 

Leggi le ultime notizie dalla International Brain Tumor Association
IBTA News Febbraio 2020

Notizie da segnalare:

Uno studio che analizza la storia evolutiva di 2.658 tumori rivela che i cambiamenti genetici che portano al glioblastoma insorgono "molto presto nella vita del paziente"
Un ampio studio collaborativo internazionale, pubblicato sulla rivista Nature, ha scoperto che mutazioni cancerogene possono verificarsi decenni prima della diagnosi, aumentando la possibilità di diagnosi precoce e nuove terapie mirate. Una collaborazione internazionale di oltre 1300 scienziati noti come Pan-Cancer Analysis of Whole Genomes (PCAWG) ha analizzato l'intero genoma di oltre 2600 tumori di 38 diversi tipi di tumore per ricostruire il decorso dei cambiamenti genetici durante lo sviluppo del cancro. In un certo numero di tumori, le mutazioni nel DNA sono rilevabili molti anni prima che venga fatta una diagnosi, offrendo il potenziale per migliori strumenti di rilevazione e nuove opportunità di trattamento. I dati di The Cancer Genome Atlas (TCGA) sono stati usati per aiutare a creare linee temporali per lo sviluppo del tumore per diversi tipi di cancro tra cui il glioblastoma, e hanno mostrato che i cambiamenti genetici che portano al glioblastoma sembrano sorgere "molto presto nella vita di un paziente". Leggi tutto

La ricerca sul tumore cerebrale nel 15 ° rapporto annuale dell'ASCO sui progressi contro il cancro
Due importanti progressi nella cura del tumore al cervello sono stati evidenziati nel recente "Clinical Cancer Advances 2020: Rapporto annuale sui progressi contro il cancro dell'American Society of Clinical Oncology (ASCO)". Il rapporto discute i progressi della ricerca di maggiore impatto dell'anno passato e identifica le priorità della ricerca sul cancro. I due capitoli: "Aggiunta di lomustina a temozolomide migliora la sopravvivenza nel glioblastoma" e "Risultati promettenti dell'uso dell'inibitore MEK Selumetinib per il trattamento di bambini e adolescenti con gliomi refrattari di basso grado" forniscono un riepilogo sui più promettenti risultati di studi clinici nel campo della neuro-oncologia. Leggi il rapporto completo.

Un rapporto sui tassi di sopravvivenza al cancro in 71 paesi, rivela le disparità a livello internazionale
L'ultimo set di dati di CONCORD-3 - un programma globale per la sorveglianza mondiale del cancro - è stato pubblicato su The Lancet. Il progetto CONCORD-3 ha registrato la sopravvivenza globale a cinque anni per i pazienti con diagnosi di cancro nel corso dei 15 anni tra il 2000 e il 2014, consentendo un confronto internazionale delle tendenze nell'efficacia complessiva dei sistemi sanitari nel trattamento del cancro. Nell'indagine, l'Italia si colloca a metà classifica con una sopravvivenza a 5 anni standardizzata per età per tumori cerebrali adulti pari al 28,8%. Leggi di più. Il rapporto completo è disponibile online qui. Le tabelle comparative dei dati sono disponibili online qui.

Un poliovirus modificato può innescare il sistema immunitario per attaccare un tumore cerebrale pediatrico
Uno studio su topi e cellule tumorali umane pubblicato su Nature Communications hanno dimostrato che un poliovirus modificato sviluppato come terapia per il glioblastoma sembra avere anche un effetto come vaccino antitumorale anche su tumori cerebrali diffusi a glioma mediano (DMG). I ricercatori hanno fuso due tipi di virus per creare una chimera di polio-rinovirus (PVSRIPO), che è stata modificata per esprimere un antigene tumorale trovato nel DMG. Questo virus modificato è stato in grado di infettare e indurre l'attività delle cellule dendritiche, un tipo di cellula immunitaria che innescano un attacco immunitario sul tumore. Si spera che l'approccio al vaccino continuerà a essere testato con l'obiettivo di avviare uno studio clinico di fase 1. Leggi tutto.

La sperimentazione di fase 3 STELLAR sta reclutando pazienti in più siti a livello internazionale
Sono aperte le iscrizioni per lo studio STELLAR, che sta valutando la terapia orale mirata con eflornitina in soluzione orale per l'astrocitoma anaplastico ricorrente. Lo studio di fase 3 mette a confronto l'efficacia e la sicurezza dell'eflornitina orale in combinazione con la lomustina per la chemioterapia orale, rispetto alla lomustina orale assunta da sola. I pazienti eleggibili includono quelli con astrocitoma anaplastico che si è ripresentato o progredito dopo la radioterapia e la chemioterapia con temozolomide. I siti di sperimentazione clinica si trovano in una varietà di centri medici selezionati negli Stati Uniti, in Canada, Belgio, Germania, Italia, Regno Unito, Francia e Paesi Bassi. I pazienti e gli operatori sanitari possono scoprire di più sul sito web STELLAR.

 

News

XV Giornata Nazionale del Malato Oncologico XV Giornata Nazionale del Malato Oncologico Le celebrazioni della XV Giornata Nazionale del Malato Oncologico si sono tenute a Roma il 17 maggio 2020.  Si sono riunite sotto un’unica voce, FAVO (Federazione Italiana delle Associazioni...
IBTA e-News Febbraio 2020 IBTA e-News Febbraio 2020       Leggi le ultime notizie dalla International Brain Tumor AssociationIBTA News Febbraio 2020
CORONAVIRUS: quali precauzioni per i malati oncologici L'Italia è in piena emergenza Coronavirus e tutti noi dobbiamo cercare di contenere il contagio seguendo le regole di precauzione e igiene con massima attenzione.

Questo sito usa i cookie per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.