Colpisce sia soggetti con sistema immunitario sano sia soggetti con immunodeficienza acquisita (sottoposti a trapianti e a terapie immunosoppressive o con AIDS). Il linfoma primitivo del SNC origina in genere da linfociti B e viene classificato come Non-Hodgkin. La frequenza dei linfomi cerebrali primitivi, ovvero di quei linfomi che si localizzano unicamente nel cervello, è aumentata negli ultimi 20 anni e rappresenta lo 0,5-2% dei tumori cerebrali.

Si localizza prevalentemente negli emisferi cerebrali. Alcuni soggetti possono avere un linfoma altrove nel corpo. Nel cervello non sono rare le localizzazioni multiple. La diagnosi si sospetta sulle immagini TAC e RM.

La biopsia stereotassica per conferma diagnostica è essenziale in quanto la confusione con altre patologie, anche infettive o infiammatorie, è possibile e l'approccio terapeutico sarebbe del tutto diverso. Può essere indicata la ricerca di cellule linfomatose nel liquor cerebro-spinale.

Sintomi e segni prevalenti sono il cambiamento psichico e comportamentale (espressione di malattia diffusa degli emisferi cerebrali), confusione mentale, ipertensione endocranica, epilessia parziale o generalizzata, emiparesi.

 

È importante ricordare che le informazioni che presentiamo sono offerte per un  orientamento generale e  in nessun caso possono sostituire una consulenza medica specialistica. Se hai domande sui sintomi, la diagnostica o i trattamenti dei tumori del cervello ti preghiamo di contattare il tuo medico.

Questo sito usa i cookie per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.