E' un tumore che deriva dalle cellule gliali che rivestono le cavità ventricolari dell'encefalo e del midollo spinale. E' un tumore raro, prevalente nell'infanzia. Nei bambini è frequente la localizzazione nel IV ventricolo con precoce ostruzione del circolo liquorale e idrocefalo con sindrome da ipertensione endocranica. Negli adulti, i rari ependimomi si localizzano perlopiù a livello dei ventricoli laterali, dove possono raggiungere dimensioni ragguardevoli.

L'asportazione chirurgica di un ependimoma dei ventricoli laterali è impegnativa e la via di accesso al tumore deve essere attentamente studiata al neuronavigatore, per evitare un tragitto dannoso attraverso tessuto cerebrale sano. L'asportazione di un ependimoma del IV ventricolo è tecnicamente più agevole. L'impianto del tumore deve talora essere necessariamente lasciato in sede per non ledere strutture vitali del tronco dell'encefalo. Gli ependimomi benigni necessitano di osservazione clinica dopo l'asportazione chirurgica, talora di radioterapia sul focolaio di impianto. La prognosi a lungo termine è discreta.

La variante maligna: ependimona anaplastico, deve essere irradiato e chemiotrattato; è abbastanza responsivo.

Non sono rari gli ependimomi del midollo spinale, come tumore intramidollare o della parte terminale del midollo. Sono suscettibili di asportazione chirurgica in quanto separabili dalle fibre midollari. L'intervento va eseguito da mani esperte, con tecnica microneurochirurgica e l'uso di strumenti appropriati, in quanto il midollo spinale è un organo estremamente delicato, assai più del cervello. Esistono ependimomi che si estendono lungo tutto il midollo spinale.

 

È importante ricordare che le informazioni che presentiamo sono offerte per un  orientamento generale e  in nessun caso possono sostituire una consulenza medica specialistica. Se hai domande sui sintomi, la diagnostica o i trattamenti dei tumori del cervello ti preghiamo di contattare il tuo medico.

 

Questo sito usa i cookie per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.