Sopravvivere al tumore cerebrale è un motivo di gioia, ma è anche un percorso che non finisce. Gli effetti collaterali delle terapie possono accompagnarti per molto tempo. La maggior parte degli effetti collaterali a lungo termine sono determinati dai cicli di trattamento seguiti, non dal tumore stesso. La chemioterapia, radioterapia e chirurgia possono  provocare effetti a lungo termine. Un sintomo è considerato un effetto a lungo termine se si verifica cinque o più anni dopo che il trattamento è stato completato.

Chemioterapia

Gli effetti collaterali della chemioterapia sono generalmente determinati da quali agenti sono stati usati nel trattamento. Diversi trattamenti di chemioterapia hanno effetti diversi sul paziente.

  • Fertilità: se è coinvolta la ghiandola pituitaria o l'ipotalamo, bisogna controllare ogni anno i livelli ormonali e il progresso della pubertà nei bambini. In caso di problemi consultare un endocrinologo.
  • Perdita dell'udito: si può verificare con alcuni agenti chemioterapici, così come il tinnito (ronzio nelle orecchie). I bambini potrebbero subire ritardi del linguaggio. Dopo il trattamento dovrebbe essere eseguito regolarmente un test audiologico e, se necessario, si può adottare un apparecchio acustico.
  • Problemi dentali: sono probabili un aumento del rischio di carie, il diradamento dello smalto dei denti e problemi con le radici. Fare visite regolari (ogni sei mesi) dal dentista per controllo.

Radioterapia

Poiché radioterapia è localizzata, può provocare un maggior numero di effetti a lungo termine  sul cervello rispetto alla chemioterapia:

  • Dopo il trattamento con radiazioni possono verificarsi problemi cognitivi. Possono essere interessati memoria, capacità motorie, apprendimento e comportamento, a seconda dell’area del cervello dove la radiazione è diretta. I bambini che hanno ricevuto radioterapia possono avere difficoltà di apprendimento.
  • Le radiazioni possono influenzare gli ormoni, in particolare la tiroide e ormoni riproduttivi. Nei bambini possono essere colpiti gli ormoni della crescita. I superstiti dovrebbero essere controllati ogni anno per garantire che la tiroide funziona correttamente.
  • Anche le capacità riproduttive possono anche essere colpite dalle radiazioni al cervello. Gli adulti che debbono affrontare questo trattamento, e che vogliono avere figli, possono valutare le opzioni per la conservazione dello sperma o degli ovociti.
  • C'è rischio di perdita dell'udito dopo la radioterapia se questa è diretta verso il tronco cerebrale o l'orecchio.
  • Se il tumore colpisce i nervi ottici, le radiazioni in quella zona possono causare danni alla visione e anche la cataratta.

Chirurgia

Gli effetti a lungo termine della chirurgia sono generalmente limitati alle zone in cui si è verificato l'intervento chirurgico:

  • Se l’intervento  ha avuto luogo nell'emisfero cerebrale sinistro che governa il pensiero e il ragionamento, possono emergere problemi cognitivi. Nei bambini possono comparire disturbi dell'apprendimento.
  • L’intervento vicino alla ghiandola pituitaria può influenzare la produzione di alcuni ormoni, il che può provocare problemi di crescita e riproduttivi, e anche osteoporosi. I bambini che hanno subito tale intervento chirurgico devono essere attentamente monitorati fino alla pubertà. Anche gli adulti dovrebbero  controllare regolarmente  l'attività delle ghiandole pituitaria e tiroide.

Sia che il trattamento sia in corso o completato, è probabile che rimarrai in contatto con il tuo oncologo e gli altri membri del team clinico per monitorare la tua salute. Nel lungo termine puoi tornare al tuo medico di base. In tal caso, assicurati che tutte le informazioni relative al tumore e ai trattamenti subiti, compresi i fattori di rischio per gli effetti a lungo termine, vengano inviati dal tuo oncologo al medico di base. Lui o lei ne avrà bisogno per valutare correttamente i cambiamenti che possono insorgere negli anni successivi.

 

È importante ricordare che le informazioni che presentiamo sono offerte per un  orientamento generale e  in nessun caso possono sostituire una consulenza medica specialistica. Se hai domande sui sintomi, la diagnostica o i trattamenti dei tumori del cervello ti preghiamo di contattare il tuo medico.

 

Chi è online

Abbiamo 70 visitatori e nessun utente online

IRENE News

NEWS - Valutazione della tossicità dei farmaci oncologici da parte dei pazienti NEWS - Valutazione della tossicità dei farmaci oncologici da parte dei pazienti Disponibile da oggi in lingua italiana lo strumento che rende il malato di tumore protagonista della...
NEWS - Nuove Linee Guida per le cure palliative nel Glioma NEWS - Nuove Linee Guida per le cure palliative nel Glioma     Pubblicato su Lancet Oncology lavoro coordinato da Andrea Pace NUOVE LINEE GUIDA PER LE CURE...
NEWS - Dalla mia finestra, un libro di Valeria Farina NEWS - Dalla mia finestra, un libro di Valeria Farina Dalla mia finestra è la raccolta di 100 brevi racconti di ispirazione autobiografica, scritti dalla...

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Dona il 5x1000 ad IRENE onlus

Diventa socio

Portale di Neuro-Oncologia

Portale di Neuro-Oncologia

Visita il nuovo Portale di Neuro-Oncologia del UOSD Neurologia dell'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena
Link: portaleneuroncologia.it

IRE - Istituto Nazionale Tumori Regina Elena

Questo sito usa i cookie per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.