Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Salagen e autosiero collirio

Salagen e autosiero collirio 3 Anni 3 Giorni fa #106

  • valeria
  • Avatar di valeria Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 9
  • Karma: 1
  • Ringraziamenti ricevuti 2
ops…ho dato per scontato l'utilizzo! :)
Sono cose facili da fare…una volta che si conoscono! Il problema è proprio lì: a volte scopri le cose per puro caso o per mera fortuna!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Salagen e autosiero collirio 3 Anni 3 Giorni fa #103

  • Patrizio
  • Avatar di Patrizio
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 20
  • Karma: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 2
Grazie Valeria!
molto interessanti i due suggerimenti.
se ho capito bene entrambi sono utilizzati per combattere gli effetti collaterali della radioterapia.
Infatti il bugiardino del Salagen dice "I pazienti che hanno fatto una radioterapia per un cancro nella zona della testa e della nuca prendono 1 compressa pellicolata Salagen 3 volte al giorno, con un bicchiere d'acqua"
mentre l'autosiero collirio è indicato per la secchezza dell'occhio.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Salagen e autosiero collirio 3 Anni 1 Settimana fa #99

  • valeria
  • Avatar di valeria Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 9
  • Karma: 1
  • Ringraziamenti ricevuti 2
Con la mia malattia ho fatto due scoperte interessanti che magari possono essere utili ad altri:
1) il Salagen è un farmaco che stimola le ghiandole a produrre liquidi. Non è in commercio e all'estero costa davvero tanto (alla farmacia vaticana lo vendono per 160 euro). Comunque con un piano terapeutico del proprio medico specialista (nel mio caso non posso non ringraziare il Dr. Pace!) lo forniscono gratuitamente nelle farmacie ospedaliere (io vado al Grassi di Ostia);
2) l'autosiero collirio è un collirio realizzato a partire dal proprio sangue. Viene fatta una specie di donazione di sangue che poi viene lavorato e miscelato alla soluzione fisiologica. A quel punto vengono riempite le boccette sterili e vengono surgelate. Una volta scongelata una boccetta, va mantenuta in frigorifero per massimo 3 giorni. Questa procedura la fanno al reparto di ematologia del San Camillo…ma ora magari la fanno anche altrove.
Spero che queste informazioni possano tornare utili a qualcuno!
Ringraziano per il messaggio: Patrizio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.652 secondi
Powered by Forum Kunena

Iscriviti alla nostra Newsletter

Questo sito usa i cookie per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.